Veniamo da storie diverse che si sono intrecciate in percorsi comuni, fatti di tante prove e tanti errori, di tante correzioni e di tanti successi. Individualmente e insieme abbiamo lavorato a stretto contatto con realtà aziendali e istituzionali complesse ed esigenti, e nel corso degli anni abbiamo elaborato, confrontato e migliorato molti dei modelli e dei metodi di produzione che oggi utilizziamo nel nostro lavoro quotidiano.

Da quelle radici abbiamo dato vita ad una storia nuova, che abbiamo chiamato Vudio, perchè ci piaceva far stare insieme le parole video e studio.

IL TEAM

  • FABRIZIO ULISSE

    FABRIZIO ULISSE

    CEO / Strategist

    Quando entrai per la prima volta in una sala di montaggio avevo 22 anni, ed ero circondato da pareti di grossi videoregistratori betacam. Ho cominciato ad imparare allora che il video è una materia viva, come la parola, e che gli strumenti innovativi non servono a inventare nuovi linguaggi, ma a liberare potenziale inespresso. Per questo quando è nato il web ho capito in fretta che negli anni successivi ci saremmo divertiti molto. Da allora ho cercato di far convergere i due mondi, osando molto più di quanto avrei dovuto, ma non ho mai conosciuto altri modi di imparare.

  • PIERANGELO VALENTE

    PIERANGELO VALENTE

    CTO / Tech wiz

    Non avevo ancora imparato a parlare né tantomeno a camminare quando i miei genitori mi sorpresero nella culla intento a spegnere ed accendere l'abat-jour per capire come funzionasse. Quella curiosità non mi ha più abbandonato da allora. Ancora oggi mi appassiona capire cosa c'è dietro ad ogni nuova tecnologia e come essa si possa combinare con ogni aspetto della nostra vita. In Vudio mi occupo in particolare degli aspetti tecnici legati all'interazione tra le varie componenti che interessano la produzione e la distribuzione online dei video.

  • LISA MIRALDI

    LISA MIRALDI

    Director / Videomaker

    La strada che portava all'Università era piena di negozi, le mie amiche guardavano questo vestito piuttosto che quell'altro, io mi fermavo davanti alla vetrina di questo negozio hi-tech dove una handycam continuava a farmi l'occhiolino stimolando la mia fantasia. Fu quando ebbi i soldi per acquistarla che compresi di aver represso una passione troppo a lungo e nacque così il mio approccio al mondo della ripresa, dal filmino per gli amici all'editing professionale il passo è stato naturale e dopo un primo master mi sono tuffata con tutta me stessa in questo lavoro che ancora oggi mi appassiona come il primo giorno.